La Fossilizzazione : cosa sono i fossili

La Fossilizzazione : cosa sono i fossili

La Fossilizzazione è un processo raro in natura ( la maggioranza degli organismi morti non si conserva) che risulta da una complessa serie di eventi fisici e chimici.

La Fossilizzazione Dinoblog

Cosa sono i fossili :

Col termine ‘Fossile’ si intendono i resti di organismi (vegetali o animali) vissuti in epoche molto remote,. E’ proprio grazie ai fossili che è stata ricostruita la storia biologica, del nostro pianeta.

Il processo di fossilizzazione è molto lungo: può, infatti, durare anche milioni di anni, In fine sono giunti, completamente conservati, i fossili di dinosauri, felci antichissime, conchiglie preistoriche e uova di animali vissuti milioni di anni fa.

La fossilizzazione :

Le condizioni ideali per la fossilizzazione si trovano dove i resti di un organismi possono rapidamente venire sepolti sotto uno spesso strato di fango, sabbia o altri sedimenti.

Ciò si verifica più facilmente in ambienti naturali quali i laghi, i mari, le paludi, i grossi fiumi.

Un sotterramento rapito favorisce la conservazione dell’organismo intero, poiché più in fretta esso viene sottratto al contatto con l’aria meno si disgrega.

Inoltre una volta sotto i sedimenti, l’organismo morto non potrà più subire l’attacco di predatori o spazzini.

Con il trascorrere del tempo gli strati di sedimenti diventano rocce e si accumulano gli uni su gli altri, lo spessore che va a ricoprire il “futuro fossile” aumenta e il notevole peso comincia a schiacciarlo.

Nel frattempo l’acqua che filtra attraverso le roccia e resina, impregna i resti dell’organismo depositando i sali minerali di cui è ricca.

I sali minerali dell’acqua vanno a sostituire le molecole dell’organismo, mantenendone l’aspetto, la forma e la struttura originaria: questo processo si chiama “mineralizzazione”.

Ci sono voluti milioni di anni ma, finalmente, si è formato un fossile.

L’erosione, dovuta per lo più all’azione del vento e della pioggia, pian piano asporterà gli strati di rocce, riportando l’organismo ormai fossile in luce.

Come si formano i fossili :

  1.  Il corpo del dinosauro cade verso il fondo di un lago
  2. dopo un po la carne viene mangiata o si decompone e lo scheletro viene ricoperto da sedimenti di sabbia e fango.
  3. con il tempo lo spessore dei sedimenti aumenta, la sabbia e il fango diventano rocce e lo scheletro del dinosauro subisce il processo di mineralizzazione, “pietrificandosi” all’interno della roccia.
  4. con il trascorrere dei milioni di anni l’ambiente cambia gli strati di rocce vengono erosi dal vento e pioggia. Lo scheletro del dinosauro torna alla luce e qualcuno ora potrebbe ritrovarlo.

Fossili per Bambini

Di seguito proponiamo un breve video di circa 10 minuti adatto alla visione dei Bambini ideale per una apprendimento semplice del processo di fossilizzazione

Fossilizzazione in Ambra :

Capita a volte che la resina che gocciola dagli alberi, durante il suo percorso inglobi insetti o piccoli animali.

La resina viene prodotta in eccesso da alcune piante, come le conifere ed altre, nel corso di episodi drastici quali cambiamenti climatici estremi, quindi il ritrovamento di molta Ambra è segno di un cambiamento o variazione rilevante per la Paleontologia.

Una volta raggiunto il terreno può capitare che la resina venga coperta da terra e detrite, passi circa 40 milioni di anni questo prodotto si trasforma in copale, in seguito si fossilizza e prende il nome di Ambra, ma la denominazione corretta sarebbe Ambra fossile.

L’Ambra ai nostri tempi è considerata una pietra preziosa e viene lavorata per ricavarne oggetti preziosi.

Date le sua proprietà , gli antichi greci chiamavano l’ambra “electron” in quanto se sfregata energicamente su tessuto si carica negativamente di cariche elettrostatiche ed è in grado di attrarre carta ed altri piccoli oggetti…

Vedi anche :